Vai alla homepage


Parole di Frate. La riflessione di Fra Carlo sull'Epifania

 

Epifania 2019 "...siamo venuti per adorarlo.." In genere del racconto dei magi si sottolinea con stupore da parte dei pii osservanti, come la distanza e la vicinanza rispetto a Gesù non siano categorie esemplari di fede. Nel racconto c'è tuttavia ben altro di cui stupirsi. Proviamo a metterci nei panni dei magi, ricercatori indefessi di Dio, che ad un certo punto della loro ricerca estenuante, si trovano di fronte un bambino indifeso, rifiutato, perseguitato. E loro che cosa fanno? Ne riconoscono la regalità e lo adorano. Noi, credenti di latte, avremmo fatto altrettanto? Ci è mai venuto in mente di cercare ancora Dio, mettendo insieme la nostra esistenza con la Parola di Dio? Questa è la ricetta dei magi. Non sono consentite interpretazioni fondamentaliste! In fine questo brano, e altri propri di questo tempo liturgico, hanno un respiro così universale da farci sentire cittadini e fratelli di tutti. Dunque i sovranisti non perdano tempo a recintare di filo spinato la propria fede, come Erode e gli abitanti di Gerusalemme, perchè la storia della salvezza abbraccia la storia degli uomini.
 

>>>>> ENTRA NEL NOSTRO SITO! - CLICCA QUI <<<<<