Vai alla homepage


Domenica 12 Maggio 2019 GESU’ IL VERO PASTORE Gv10,27-30

 

Domenica 12 Maggio 2019 4DOM PASQUA GESU’ IL VERO PASTORE Gv10,27-30 ..."Io do loro la vita eterna e non andranno mai perdute"...(29). Gesù si presenta all'umanità come l'Uomo Forte, che ci difende in modo definitivo dal male e ci salva. Dunque la nostra salvezza è garantita da Lui, e non dalle nostre bune azioni, o per la nostra fedeltà. Effetto Pasqua: associati alla sua risurrezione! Effetto Pasqua, che va comunicato con urgenza ad ogni creatura! Quando il vangelo usa un linguaggio ,che ci ricorda il feudalesimo, pastori e pecore, si è portati ad immaginare i credenti suddivisi in due classi, maggiori e minori. Eh, no! L'unico pastore è Cristo, in quanto ha dato la vita a tutti. E i suoi sono coloro che lo ascoltano-hanno la vita eterna per grazia-lo seguono-danno come Lui la vita-che non perderanno mai. Questo statuto del credente, formulato da Giovanni, supera ogni muro religioso ed ecclesiale. D'altra parte Francesco D'Assisi non ha aspettato l'approvazione della chiesa per vivere il vangelo. Ma questa sollecitudine di Dio per ogni creatura che cosa ci dice? Come la missio di Gesù non era ristretta al solo Israele, così la nostra appartenenza alla chiesa dev'essere senza muri, in dialogo con tutti gli uomini di buona volontà, specialmente con gli ultimi. Saranno proprio loro a darci l'imprimatur di discepoli del Signore.
 

>>>>> ENTRA NEL NOSTRO SITO! - CLICCA QUI <<<<<