Parole di Frate Domenica 10 Febbraio 2019 "Lasciarono tutto e lo seguirono"

Domenica 10 Febbraio 2019
5DOM T.O. = UN DIO AFFIDABILE (Lc5,1-11)

"Lasciarono tutto e lo seguirono"(11)


Ognuno di noi tende alla "soddisfazione" ,alla realizzazione di sé , per riuscire nella vita.
E, se siamo credenti, tiriamo in ballo Dio, cercando di piegarlo ai nostri progetti: Dacci il tuo benestare, che al resto ci penso io .
Ma Dio non ci tratta come lo consideriamo(un maggiordomo compiacente). Si è messo al nostro servizio da sempre in tutto e per tutto. Ci considera suoi figli, pari a sé . Tanto che sulla sua Parola possiamo orientare la vita. Ci include nel suo disegno di salvezza, di vita nuova, non come suoi galoppini, ma come suoi collaboratori, senza che ce lo siamo meritato, perché possiamo realizzarci in molto frutto.
Siamo in regime di gratuità. E così noi credenti, in particolare noi francescani dobbiamo vivere.
Una domanda: il nostro progetto iniziale è svanito come neve al sole? Dio non fa mai tabula rasa dei nostri sogni. Piuttosto li trasforma in qualcosa di bello-buono-giusto.
Ma dobbiamo accettare di riconoscerci piccoli, minimi, minori rispetto a Lui, per non rubargli gloria.



Ci sono altre Novità da leggere:

Parole di Frate Domenica 17 Febbraio 2019 SU QUALI VALORI COSTRUIAMO LA NOSTRA VITA? (Lc 6,17.20-26)
Parole di Frate Domenica 3 Febbraio 2019 "NON E' COSTUI IL FIGLIO DI GIUSEPPE?"
Parole di Frate Domenica 27 Gennaio 2019 IL VANGELO E' L'OGGI DELLA VITA
Parole di Frate. Domenica 20 Gennaio. Le nozze di Cana.
Parole di Frate. Domenica 13 Gennaio. Il Battesimo di Ges¨. Riflessione di Fra Carlo
Parole di Frate. La riflessione di Fra Carlo sull'Epifania
Parola di Frate Natale 2018, ancora una riflessione di Fra Carlo
Natale 2018
Parola di frate
Parola di frate
Parola di frate
Incontri di fraternitÓ sull'enciclica "Laudato sii"
Conosciamo l'Islam
Istituita la nuova Provincia Cappuccina del Piemonte intitolata a Sant'Ignazio da SanthiÓ